Cambio Materasso

Cambio di Stagione in Casa: Come riconoscere il lato invernale/Estivo di un materasso

I lati del materasso sono importanti tanto quanto l’abbigliamento che si sceglie di indossare nelle diverse stagioni. Infatti non si metterebbe mai una t-shirt con le scarpe aperte in inverno, ne un cappotto in estate. Per il materasso è la stessa cosa.

Perché effettuare una distinzione tra lato estivo ed invernale e qual’è l’origine della stessa
Abbiamo anticipato l’articolo mettendo insieme abbigliamento e materassi perché il raffronto consente di comprendere che per ogni periodo esistono pratiche e abitudini consone allo stesso. E appunto come per l’abbigliamento anche nel caso del materasso è bene ricordarsi di fare delle variazioni.
Il lato estivo e quello invernale risultano essere differenti a causa del materiale ma anche di fattori connessi al benessere del corpo che hanno stretta relazione proprio con i materiali e con il calore che questi possono produrre a contatto con lo stesso.

Nascita della distinzione

La distinzione tra i due lati ha una nascita che va rintracciata nel passato e andando parecchio indietro su questo. Praticamente questa distinzione tra le due aree nacque con i materassi a molle, pensiamo che in passato a far la parte del leone erano i materassi in lana, ma successivamente vennero concepiti due diversi angoli di cui uno appunto in lana, ma che era solo la metà del materasso, e l’altro in cotone. Ovviamente si comprende di conseguenza la divisione Estate/Inverno che ne derivò.

Da lì in poi la tecnologia e i diversi materiali applicati a questi oggetti (i materassi) hanno fatto si che ci fosse un evoluzione sia nelle strutture sia nella divisione tra lati.


Perché due lati sono meglio di uno

Una delle ragioni è chiara e palese, e collegata appunto al cambiamento di clima che si verifica nelle stagioni, ma ci sono anche altre ragioni per cui lato estivo e invernale si devono alternare. Quella più importante è strettamente connessa al fattore della manutenzione del materasso.

Infatti la distinzione ricorda alle persone che il supporto sul quale dormono, va girato almeno due volte l’anno.

Ma questi due passaggi sono comunque pochi per le norme di manutenzione, queste infatti prevedono molti più giri durante il corso dell’anno al fine di mantenere quanto più possibile la struttura del materasso stessa intatta.
I Due lati-Caratteristiche

Se invece andiamo ad osservare le virtù e le caratteristiche dei due lati scopriremmo molte cose interessanti:

1): Il lato invernale generalmente si identifica grazie alla sua morbidezza in superficie, all’opposto quello estivo è più rigido.

2): Il lato invernale consente ovviamente di sentire più caldo, ma quello estivo aiuta il corpo a staccarsi maggiormente dal supporto facendo si quindi che passi liberamente più aria.

In sostanza quindi ogni lato ha la sua ragion d’essere e per quanto riguarda la manutenzione e la cura, bisogna ricordarsi di farla costantemente, di areare le superfici e ogni tanto di impiegare il battipanni per pulire e sollevare residui. Per le macchie invece dipende dal tipo di materasso il trattamento che potrete fare per eliminarle.

Concludiamo con questi semplici consigli il nostro articolo di oggi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *