accessibilità web

Cosa rende accessibile un sito web

Oggi l’accessibilità al web è la chiave per creare una società più inclusiva, eliminando le barriere che limitano l’accesso di una persona al lavoro, all’informazione, alla partecipazione civica e molto altro.

La verità è che l’accessibilità al web spesso passa inosservata, il che rende più difficile per le persone con disabilità ottenere pari accesso al mondo online e alle sue ricche risorse. Difatti, il 90% dei siti Web pubblici e commerciali non è completamente accessibile a coloro che si affidano alla tecnologia assistita per accedere al Web.

Che cos’è l’accessibilità web?

L’accessibilità web o l’accessibilità digitale è la capacità di un’app, un sito Web o un software di essere accessibile a persone con disabilità che interessano la vista, l’udito, la cognizione e/o le funzioni motorie.

Per aiutare le persone con disabilità, esistono diversi tipi di strumenti tecnologici di assistenza (software e hardware) che semplificano la navigazione in un sito Web e l’interazione con il suo contenuto. Alcuni esempi di questi strumenti includono lettori su schermo, tastiere e/o trackpad alternativi, ingranditori dello schermo, strumenti di tracciamento oculare e altro ancora.

Questi strumenti di assistenza aiutano a navigare e interagire in un ambiente che, per natura, pone sfide a causa di una disabilità. I siti web che non sono compatibili con gli strumenti di tecnologia assistita sono come i centri commerciali che rifiutano l’accesso a qualcuno con un animale di servizio. Senza il software o l’animale, la persona si trova di fronte a maggiori sfide e ostacoli che la scoraggiano dall’utilizzare quel sito.

Come migliorare l’accessibilità del Web

Come aspetto cardine dell’esperienza dell’utente (UX), gli sviluppatori possono migliorare l’accessibilità del sito Web in vari modi durante la creazione o la riprogettazione di un sito Web. Ciò può garantire che la comunità dei disabili possa accedere a un determinato sito con l’aiuto della loro tecnologia di assistenza.

  1. Flessibilità d’uso: il design deve adattarsi a un’ampia gamma di preferenze e abilità individuali.
  2. Uso semplice e intuitivo: la risorsa digitale deve essere facile da capire, indipendentemente dall’esperienza, dalle conoscenze, dalle abilità linguistiche o dal livello di concentrazione dell’utente.
  3. Informazioni percepibili: il design deve comunicare efficacemente le informazioni necessarie all’utente, indipendentemente dalle condizioni ambientali o dalle capacità sensoriali dell’utente.
  4. Tolleranza per gli errori: il design riduce al minimo i rischi di errori e le conseguenze negative di azioni accidentali o non intenzionali.
  5. Basso sforzo fisico: il design può essere utilizzato in modo efficiente e confortevole e con un minimo di fatica.
  6. Dimensioni e spazio per l’approccio e l’uso: la risorsa digitale deve presentare dimensioni e spazio appropriati per l’approccio, la portata, la manipolazione e l’uso indipendentemente dalle dimensioni del corpo, dalla postura o dalla mobilità dell’utente.

Assicurarsi che il tuo sito sia fruibile per il maggior numero possibile di persone dovrebbe essere una priorità assoluta. Non c’è motivo di escludere nessuno, soprattutto perché è relativamente facile evitare di farlo. Non solo i tuoi utenti ti ringrazieranno, ma probabilmente vedrai anche vantaggi sotto forma di aumento del traffico e delle conversioni.

Approfondimenti Utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *