Allergie e alimentazione: sintomi e differenze

Allergie e Intolleranze alimentari non sono la stessa cosa. La stragrande maggioranza delle persone non conosce però le differenze.  

 

Cosa sono e rappresentano le allergie e le intolleranze di tipo alimentare? Va detto che la stragrande maggioranza delle persone non ha alcun problema con i cibi che ha a disposizione ma una percentuale molto bassa della popolazione ha comunque dei problemi legati all’assunzione di specifici cibi o componenti degli stessi: basta pensare alle persone celiache che non possono assumere glutine. Questo è un esempio di intolleranza alimentare.

Le reazioni negative che scaturiscono dall’assunzione di tali alimenti possono venir causate da allergia o appunto da una ragione più profonda che è quella di una specifica intolleranza alimentare, e le due reazioni, come le due cose, non sono ovviamente uguali.

Rimaniamo sul glutine. Esistono esempi di persone che hanno sviluppato una certa intolleranza a tale sostanza.

Intolleranza al Glutine

Sono molte le anomalie conosciute rispetto alle alimentazioni, tra cui troviamo

 

  • La celiachia
  • L’allergia al frumento

 

Tanto per fare due esempi e poi il resto delle anomalie funzionali che attualmente sono conosciute.

Ma per quanto riguarda il glutine si parla appunto di intolleranza, e questa viene ampiamente osservata come un fenomeno purtroppo in crescita nel mondo, definito come sensibilità al glutine tradotto nell’espressione gluten sensitivity.

Ma cos’è la celiachia?

Questa patologia o meglio dovremmo dire, questa intolleranza, è un enteropatia autoimmune genetica, questo il nome tecnico, e viene causata proprio dal consumo di glutine. Questo fenomeno si va differenziando appunto dalla sensibilità al glutine che è invece una forma di intolleranza di tipo sintomatico inerente il glutine. Questa è appunto un’intolleranza e chi ne soffre non tollera in alcun modo il glutine. Vediamone i sintomi:

Disturbi di tipo gastrointestinale tra cui:

 

  • senso di pesantezza allo stomaco
  • diarrea
  • dolori addominali

 

  • disturbi extraintestinali, tra questi è riscontrabile anche la sensazione di stanchezza e confusione mentale, mal di testa tipo cefalee, dolori e fastidi di tipo articolare e/o muscolari.

Tali sintomatologie possono durare poche ore ma anche dei giorni, e sono ovviamente successivi al consumo di alimenti contenenti glutine.

Allergie ai Cibi

Tutt’altra storia è quella inerente alle allergie alimentari. Completamente differenti dalle intolleranze come anticipato. Il corpo umano è protetto come noto dal sistema immunitario che agisce contro le proteine estranee dannose per l’organismo e scatena una reazione per eliminarle.

Quindi la differenza con l’intolleranza è esattamente questa. L’allergia è un’alterazione di tipo immunitario nella quale un cibo o alimento generalmente innocuo per un organismo viene percepito invece come dannoso e questo attacca le difese immunitarie dell’organismo.

Nel quadro di una reazione allergica gli anticorpi si mettono in moto, sviluppandosi in proteine che si legano ad altre che vengono definite antigeni, che nel caso di allergie sono appunto allergeni che hanno lo scopo di eliminare il problema dall’organismo.

Allergie e intolleranze sono quindi molto differenti come si intuisce dalle descrizioni sopra riportate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *