Come migliorare l’efficienza e l’isolamento della casa

Per migliorare l’efficienza e l’isolamento della casa dal freddo, dal calore eccessivo o dal punto di vista acustico, esistono diverse soluzioni. Una di queste è l’utilizzo dei pannelli composti da diversi materiali isolanti, ma questi non costituiscono l’unico rimedio possibile. Un altro riguarda i cosiddetti “cappotti esterni o interni”, oppure l’acquisto di feltri.

Prima di scegliere una soluzione per l’isolamento della propria casa però, si devono valutare diversi fattori, come quello della conducibilità termica, lo spessore del materiale, lo sfasamento termico, il potere traspirante del materiale.

 

Come migliorare l’efficienza e l’isolamento della casa: i fattori da valutare 

Come già accennato, uno dei primi fattori da dover valutare prima di scegliere la soluzione giusta per l’isolamento della casa, riguarda il cosiddetto “valore λ”, che indica la conducibilità termica. Quest’ultimo indica la capacità del materiale scelto di far passare o meno il calore attraverso di sé e trasportarlo alle superfici con cui viene a contatto.

Importantissimo anche lo spessore del materiale: se questo è un valore elevato, ci sarà un maggior isolamento dal freddo o dal calore eccessivo. Importante anche valutare, prima di acquistare un pannello o una guarnizione per infissi o feltro, lo sfasamento termico, cioè il tempo che viene impiegato dal calore per raggiungere l’abitazione. Quando si vuole scegliere un’ottima soluzione per isolare la casa, si deve optare per isolanti sintetici oppure per quelli minerali o quelli vegetali. È bene quindi affidarsi ad un esperto per cercare di capire quale possa essere la soluzione migliore per la propria abitazione.

 

Come migliorare l’efficienza e l’isolamento della casa: le soluzioni

Per riuscire a rendere le pareti della propria casa isolate da qualsiasi tipo di temperatura eccessiva e da rumori eccessivi, si deve pensare al cosiddetto “cappotto esterno” o “cappotto interno”. Il primo metodo prevede l’inserimento di uno strato isolante sopra le pareti esterne del proprio domicilio. Quello interno invece riguarda la stessa cosa, ma viene effettuato sulle pareti interne.

La prima soluzione è molto indicata per chi vive in una villa, o comunque non all’interno di condomini. Per quanto riguarda questi ultimi invece, è meglio il “cappotto interno”, anche perché se si volesse adottare quello esterno, si dovrebbe far approvare la decisione da tutti i proprietari delle altre abitazioni, e solo dopo, si potrà provvedere all’avvio dei lavori. Un isolamento effettuato sulle pareti interne è più conveniente anche perché è meno costoso, e previene anche la formazione di condense e muffe.

Un’altra soluzione per l’isolamento della casa può consistere nell’adozione di feltri isolanti, che di solito sono sintetici. Tra quelli più utilizzati vi sono anche quelli formati da materiali riflettenti, cioè che agiscono per irraggiamento.

Si sono nominate anche le guarnizioni per infissi: in questo caso si tratta di un ottimo metodo per cercare di eliminare gli spifferi provenienti da porte e da finestre. È comunque un altro modo per poter rendere efficiente l’isolamento termico della casa. Per scegliere il materiale o la soluzione più adatta, ci si può rivolgere ai grandi negozi di ferramenta, come ad esempio Toolmarket, che è uno dei migliori: per i più pigri, online è disponibile una vasta gamma di guarnizioni per infissi Toolmarket. Questo permette al cliente di poter scegliere ciò che vuole acquistare e riceverlo comodamente a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *