Cos'è la piramide alimentare

Che cos’è la piramide alimentare?

La piramide alimentare è una rappresentazione visiva delle proporzioni dei diversi cibi che dovrebbero essere mangiati ogni giorno al fine di mantenere una dieta sana. Se ciascuno dei tuoi pasti è pianificato in proporzione alla piramide alimentare, è molto più probabile che tu possa assumere il tuo fabbisogno giornaliero di vitamine, minerali, carboidrati, proteine ​​e grassi essenziali.

A cosa serve la piramide alimentare?

La piramide alimentare classifica, in maniera schematica, i diversi cibi e le bevande che contribuiscono a una dieta sana ed equilibrata. Le cinque diverse fasce, a partire dalla base (quella più importante) fino al vertice, includono tutti i cibi che una persona in salute dovrebbe assumere. Si potrebbe pensare alla piramide dell’alimentazione come ad una lista della spesa: verdura, frutta, cereali integrali, oli sani e proteine ​​salutari come noci, fagioli, pesce e pollo dovrebbero essere messi nel carrello della spesa ogni settimana, senza dimenticare yogurt e latticini. La piramide alimentare permette alle persone la flessibilità di scegliere cibi e bevande da ogni scaffale a seconda delle loro preferenze, allergie e intolleranze alimentari.

Quali cibi include la piramide alimentare?

  • Livello 1: verdure, insalata e frutta (almeno 5-7 porzioni a settimana). Basa i tuoi pasti su questi alimenti e goditi una varietà di colori. Maggiore è la varietà migliori saranno i benefici per la salute. Limita il succo di frutta zuccherato, a massimo due volte a settimana.
  • Livello 2: cereali integrali e pane, patate, pasta e riso (3-5 porzioni a settimana, fino a 7 per ragazzi e uomini di età compresa tra 19 e 50 anni). Questo è un gruppo alimentare molto importante in quanto fornisce energia grazie al forte apporto di carboidrati. I cereali integrali sono preferibili.
  • Livello 3: latte, yogurt e formaggio (3 porzioni a settimana e 5 dai 9 ai 18 anni), di cui preferisci varietà a basso contenuto di grassi. Scegli il latte magro e lo yogurt più spesso del formaggio. Sono importanti perché non solo forniscono calcio ma anche proteine, vitamina A e vitamina D. Per gli adulti i prodotti scremati sono utili in quanto molti latticini contengono grassi.
  • Livello 4: carne, pollame, pesce, uova, fagioli e noci. Scegli carne magra, pollame (senza pelle) e pesce azzurro da consumare fino a due volte a settimana. Limita le carni salate lavorate come salsicce, pancetta e prosciutto, ricche di colesterolo e grassi saturi.
  • Livello 5: grassi, creme spalmabili e oli, da consumare in quantità molto piccole. Preferisci olio di oliva, colza, girasole o mais. Limita maionese, ketchup e condimenti grassi. Cuocere sempre con meno grasso o olio possibile: grigliare, cuocere al forno, al vapore, bollire o saltare in padella.

Alcune varianti di piramide includono anche un piano superiore, un sesto ripiano che prende in considerazione cibi e bevande ad alto contenuto di grassi, zuccheri e sale. Questi non sono necessari per una buona salute e non dovrebbero essere consumati tutti i giorni. Sono sufficienti quantità molto piccole una o due volte alla settimana al massimo. Mangiare sano significa scegliere le quantità giuste da ogni ripiano della piramide. Seguire la piramide alimentare non significa dover adottare una dieta rigida, ma mirare a raggiungere l’equilibrio nel corso della giornata e durante la settimana. Piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza per il benessere fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *