Le virtù della vite rossa

Diverse virtù possono essere attribuite alla vite rossa, una pianta della famiglia delle Vitaceae, che trova largo impiego in preparati fitoterapici. Per le sue proprietà la pianta, ed in particolare le foglie di vite rossa, è indicata come rimedio naturale dall’azione antinfiammatoria ed antiossidante, questi effetti benefici si devono alla concentrazione di principi attivi contenuti nelle foglie che vengono raccolte in autunno quando si vestono di intense sfumature rossastre. Nelle foglie della vite rossa, ci spiegano gli esperti di Salutermente.it, sono infatti presenti buone quantità di bioflavonoidi quali antocianidine e proantocianidine a cui competono l’attività antiossidante ed antinfiammatoria della pianta; i semi e la buccia degli acini contengono una ricca concentrazione di flavonoidi, antocianine, acidi grassi polinsaturi e vitamina P a cui si deve un effetto positivo nei confronti dell’insufficienza veno-linfatica, il rimedio è quindi utile in caso di patologie cardiovascolari e disturbi circolatori che colpiscono la retina. Chi ha problemi di circolazione periferica può far ricorso a diversi preparati topici nella cui formulazione sono contenuti fitoestratti ricavati dalle foglie di vite rossa dal momento che la pianta stimola il microcircolo e la circolazione venosa. Grazie all’azione tonica e vasoprotettrice la pianta viene suggerita per trattare specifici disturbi a carico del sistema circolatorio, per cui l’applicazione locale dei principi attivi contenuti nella vite rossa stimolano la permeabilità vasale ostacolando la formazione di edemi e di gonfiori ma anche limitandone l’estensione.

Tra le altre virtù della vite rossa bisogna indicare gli effetti benefici che permettono di attivare la microcircolazione del sangue e della linfa, favorendo il drenaggio dei liquidi, per tale ragione la pianta è consigliata in caso di: vene varicose, flebiti, fragilità capillare, edemi, emorroidi, cellulite, ritenzione idrica, stasi ematica, couperose, pesantezza agli arti inferiori, cattiva circolazione. In fitoterapia viene anche impiegato il gemmoderivato che agisce sulle infiammazioni croniche o recidive che interessano le articolazioni fornendo un’azione antireumatica ed antinfiammatoria, il rimedio viene consigliato per lenire i sintomi legati al quadro clinico dei reumatismi articolari, artrite, artrosi; inoltre il gemmoderivato stimola il sistema reticolo endoteliale migliorando la funzionalità generale degli organi. L’uso della vite rossa è ben tollerato e non implica effetti collaterali particolari, anche se si sconsiglia l’impiego in caso di gravidanza ed allattamento; se dopo l’assunzione si evidenziano degli effetti collaterali quali nausea, vertigini, mal di testa, prurito, orticaria, è bene contattare prontamente il proprio medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *