Bonus Vacanze 2021

Come funziona il bonus vacanze 2021

Approvato nel 2020 tramite il Decreto Rilancio, il bonus vacanze è destinato alle famiglie in difficoltà che desiderano trascorrere le ferie in Italia. Il Decreto Milleproroghe ne ha prolungato la validità fino al 31 dicembre 2021, termine ultimo di utilizzo dell’agevolazione.

Chi ha diritto al bonus vacanze e come è possibile richiederlo?

Bonus vacanze: cosa prevede

Il bonus prevede un importo spendibile di massimo 500 euro, per i nuclei familiari composti da più di due persone. L’importo è ridotto a 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone e a 150 euro per quelli composti da una sola persona.

Il bonus è fruibile nella misura dell’80% sotto forma di sconto per il pagamento dei servizi prestati dal fornitore e per il 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi.

Le spese devono essere sostenute in un’unica soluzione, dunque non frazionate, per il pagamento di servizi offerti in Italia da imprese turistico ricettive, agriturismi e bed & breakfast che aderiscono all’iniziativa.

I requisiti per accedere al bonus vacanze

Possono fruire dell’agevolazione i nuclei familiari con indicatore ISEE in corso di validità – ordinario o corrente – non superiore a 40.000 euro. Il calcolo dell’ISEE può essere effettuato presso qualsiasi CAF o sul sito ufficiale dell’INPS presentando la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU): un documento che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali necessari a descrivere la situazione economica di un nucleo familiare e che ha validità dal momento della presentazione e fino al 31 dicembre successivo.

Il bonus è utilizzabile da uno (e solo uno) dei componenti del nucleo familiare, anche diverso dal soggetto richiedente, purché risulti intestatario della fattura o del documento commerciale o dello scontrino/ricevuta fiscale emesso dal fornitore.

Bonus vacanze: come richiederlo

Dal 1 luglio 2020 è stato possibile fare richiesta del bonus vacanze attraverso l’app IO, l’app dei servizi pubblici, resa disponibile gratuitamente da PagoPA Spa. Per registrarsi sul portale occorre essere in possesso di identità digitale SPID o di Carta di identità elettronica (CIE 3.0).

Una volta ottenuta l’autenticazione, l’utente può accedere a IO direttamente digitando il PIN da lui scelto o tramite riconoscimento biometrico. Nella sezione “Pagamenti” sarà possibile inoltrare la richiesta, previo collegamento dell’app con la banca dati dell’Inps, per verificareche il richiedente sia in possesso di tutti i requisiti necessari.

Una volta validata la richiesta, l’app comunica al richiedente l’importo massimo dell’agevolazione spettante e l’elenco dei componenti del nucleo familiare che, oltre al richiedente, potranno spendere il bonus. Il richiedente può quindi confermare l’attivazione del bonus e, da questo momento, non sarà più possibile annullare la richiesta.

Come utilizzare il bonus

Dopo aver ottenuto la conferma dell’idoneità, il cittadino potrà utilizzare il bonus come segue:

  • lo sconto, una sola volta entro il 31 dicembre 2021 presso una struttura situata sul territorio nazionale che aderisce all’iniziativa;
  • la detrazione, con la dichiarazione dei redditi che sarà presentata per l’anno di imposta 2020 o 2021, in funzione dell’anno di utilizzo del bonus.

Per poter usufruire dello sconto sarà necessario comunicare e il proprio codice fiscale e il codice univoco assegnato o, in alternativa al codice univoco, esibire il QR code. L’albergatore dovrà inserire questi dati nel sistema, insieme al corrispettivo dovuto, in un’apposita pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate. In questo modo potrà anche verificare in tempo reale lo stato di validità dell’agevolazione.

Il cittadino è tenuto a comunicare il codice univoco solo al momento del pagamento, per evitare che il bonus possa essere utilizzato per errore. Una volta utilizzato, il bonus non potrà essere chiesto nuovamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *